Stimolare il Secondario per far decollare Minibond

 12 agosto 2013 -Finanza: Sannini (Kep C.), stimolare secondario per far decollare mini bond-

 

MILANO (MF-DJ)–“I mini bond, introdotti nel recente Decreto Sviluppo,rappresentano uno strumento di finanziamento alternativo indispensabileper le Pmi italiane”.

Lo afferma Alessandro Sannini, partner di Kep Consulting, spiegando cheper migliorare ulteriormente l’efficienza di tali strumenti “occorrestimolare il secondario, creando un mercato di scambi. A questo proposito,stiamo studiando con una task force di alto livello, con un gestoreinternazionale, un fondo d’investimento ad hoc, che possa esseresottoscrittore di corporate bond di aziende d’eccellenza, di sicurointeresse anche per gli investitori internazionali”.

Recentemente, Kep Consulting ha sottoscritto un’accordo strategico conBanca della Marca per assistere le Pmi del Nordest nell’emissione diminibond.

“Tra giugno e luglio, con il supporto di Banca della Marca abbiamoincontrato una trentina di aziende principalmente trevigiane, vere eproprie eccellenze economiche e di prodotto”, ricorda ancora Sannini.”Siamo giunti ad avere mandati di advisory per emissioni di minibond peroltre 40 milioni di euro, di aziende con ottimi economics che gia’ in agosto sono in fase di due diligence. Si va da un leader di mercato nelleforniture per edilizia e per le infrastrutture stradali, passando per unagrande azienda dell’entarteinement sino all’agrofood piu’ di lusso. Asettembre verranno rese note”.red/ofb

(fine)

MF-DJ NEWS

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)
I commenti sono chiusi.